In News, Sailing Team

Alberto Brioschi, Dario Ricci e Davide Papapicco. Tre ragazzi, compagni universitari, un catamarano molto speciale e un obiettivo ambizioso e davvero importante, che anche questa volta siamo felici di appoggiare nel nome del nostro impegno per la salvaguardia dell’ambiente: sensibilizzare le persone al tema dei rifiuti gettati in mare e all’importanza di prendersi cura delle nostre spiagge. Perché anche un solo mozzicone di sigaretta gettato in mare, causa un danno enorme all’ambiente.

Questa nuova, bellissima partnership nasce da un semplice incontro, che ha coinvolto in prima persona il nostro CEO, Gaspare Chiarelli che a un evento di nautica ha conosciuto uno dei ragazzi e ha deciso di fornire loro un catamarano per realizzare un progetto molto importante: veleggiare la Sardegna, con un percorso anti-orario che partirà da Olbia, per distribuire sulle spiagge degli astucci ecologici per riporre i mozziconi di sigaretta, troppo spesso abbandonati sulla sabbia o gettati in mare.

Il catamarano con il quale Alberto e Dario circumnavigheranno la Sardegna, inoltre, (mentre Davide li seguirà da terra, in moto, per fornire supporto logistico e operativo), il Formula 18 Ambeco Record Edition, non è un catamarano qualsiasi, anzi, è un mezzo molto speciale: è quello a bordo del quale Ambrogio Beccaria ha registrato il tempo di riferimento per la rotta Portofino-Giraglia, rimasto tuttora imbattuto.

Un mezzo speciale per un progetto speciale, quindi, di cui Ambeco sarà main sponsor, insieme alla start-up Superfici di La Spezia, dove uno dei tre ragazzi ha svolto un tirocinio, che si occupa di progettare prodotti per la nautica attraverso la stampa 3D, e con il patrocinio di Promostudi La SpeziaPolo Universitario G. Marconi, presso il quale i ragazzi stanno invece frequentando il corso di Laurea Magistrale in Design Navale e Nautico.

La partenza di questa avventura, battezzata #Sardinia360 (e che ovviamente anche sui social verrà identificata da questo hashtag) è stata venerdì scorso, e il durerà un paio di settimane, correnti e vento permettendo. Naturalmente vi terremo aggiornati sull’andamento di questo insolito tour… e nel frattempo, un grande in bocca al lupo a questi ragazzi e a questo progetto.

Dalla parte del mare. Dalla parte dell’ambiente. Sempre.

1,859 Visite totali, 4 visite odierne

Post correlati