In News, Team Leone Petrosyan

La finalissima di Tokyo era attesa con trepidazione, l’adrenalina era alle stelle e mancava un solo, unico e grande passo alla vittoria. E così è stato. Giorgio Petrosyan ha vinto il Kickboxing World Grand Prix e si aggiudica il premio finale di un milione di dollari.

Giorgio, cinque volte campione mondiale di kickboxing, ha battuto in tre round l’avversario francese campione di Thai Boxe, Samy Sana, e ha provato l’emozione di vedere lo score segnare 103 vittorie, 2 ko e 2 pari. La gioia finale, forse, non si può esprimere a parole, ma quello che è certo è che questa vittoria, dedicata all’Italia e all’Armenia, paese d’origine di Petrosyan, è stata meritatissima.

La finale è stata piena di emozioni e di colpi di scena; Sana non si è arreso nemmeno negli ultimi tempi, pur sapendo di essere indietro nel punteggio. Ha provato ad abbattere Giorgio con un ko ma ormai il destino era scritto e Petrosyan aveva già accumulato un buon vantaggio fino a quando non è arrivata la tanto sognata proclamazione con decisione unanime.

Sono state tante le tappe asiatiche affrontate prima di arrivare alla grande vittoria, il percorso è stato tutto in discesa ed è andato a chiudere un cerchio che si è aperto dieci anni fa, quando nel 2009 e poi nel 2010 Giorgio Petrosyan ha vinto nello stesso stadio di questa incredibile finalissima, il Kokugikan.

La One Championship continua a essere il sogno ambito di tanti atleti e boxer, che oggi guardano questo campioni con ammirazione e ispirazione, anche per l’entità del premio che il titolo dedicato al vincitore ha portato con sé: per la prima volta, infatti, un’organizzazione di sport da combattimento ha messo in palio un milione di dollari, che sono stati vinti da Giorgio.

Il prossimo obiettivo per il campione? Continuare ad allenarsi per confermare il suo titolo. Queste sono state le sue prime parole dopo la gara e dopo il pensiero dedicato al papà, primo grande sostenitore del figlio, oggi il numero uno tra i campioni.

E adesso, è tempo di festeggiare anche per noi, che lo abbiamo accompagnato in questa grandissima ed emozionante avventura!

179 Visite totali, 8 visite odierne

Post correlati