In News

093306048-a9ca2084-7229-484d-bb7f-5daab9994f08

Come ogni anno, con l’arrivo dell’estate e l’avvicinarsi delle vacanze, torna puntuale il problema delle spiagge inquinate, le nostre. In spiaggia si getta, quasi, qualsiasi cosa, poco coscienti dei danni a lungo termine che si infliggono non solo alla spiaggia, ma a tutto l’ecosistema marino. Per ogni 100 metri, secondo le stime, troviamo circa 700 rifiuti. Una cifra spaventosa, comunicata direttamente da Legambiente che, ogni anno, impiega i suoi volontari in opere di pulizia delle spiagge per eliminare tutti i rifiuti che vengono abbandonati.

Tra gli oggetti gettati con noncuranza maggiormente in spiaggia, complice la disattenzione e la poca civiltà dimostrata da molti turisti, plastica e polistirolo al primo posto, seguiti da mozziconi di sigaretta e pezzi di metallo. L’allarme è inquietante, soprattutto se pensiamo che tutti questi rifiuti, oltre a inquinare il mare, sono destinati a diventare cibo per pesci e compromettere seriamente l’intero ecosistema marino. Cambieranno mai le cose?

 

941 Visite totali, 2 visite odierne

Ultime news