In News

Si discute spesso di rifiuti, delle incredibili quantità che ne vengono prodotte, ma poi quando si parla di numeri fare confusione è facile. E allora cerchiamo di fare un po’ di chiarezza e porre il nostro focus sulla situazione attuale della produzione dei rifiuti, soprattutto nella nostra regione, la Lombardia.

La Lombardia si conferma essere una regione virtuosa per quanto riguarda la gestione dei rifiuti. Negli ultimi anni nella nostra regione è diminuita la produzione di rifiuti che è passata dai 501 Kg per abitante nel 2009 ai 467 kg di oggi.

Questi numeri posizionano la Lombardia al di sotto della media nazionale, dopo la Puglia e prima del Piemonte. Le regioni italiane che producono invece più rifiuti urbani sono l’Emilia Romagna, con 642 chilogrammi per abitante, la Valle d’Aosta con 584 e la Toscana con 600.

I dati sono forniti dallo studio “#TavoloLombardia19. Ambiente e territorio, quale modello di sviluppo?” curato dall’Istituto per la Competitività. Tutte le province lombarde risultano essere in linea con la media regionale. La Lombardia ha anche raggiunto quasi il 70% di raccolta differenziata a fronte del dato medio italiano fermo al 55%. A superare la Lombardia solo il Veneto, che ha già raggiunto il 73% e il Trentino Alto Adige con il 71,6%.

I nuovi dati sono incoraggianti ma noi dobbiamo fare di più, sempre di più, nel nome dell’ambiente e per il bene del nostro pianeta. La causa ambientale ci sta molto a cuore, è il motore che ci spinge ogni giorno a fare bene il nostro lavoro e a collaborare per lasciare alle future generazioni un futuro migliore.

726 Visite totali, 4 visite odierne

Post correlati