In News

Quanto pesa il singolo impegno delle città nella raccolta differenziata? Quali sono i numeri aggiornati? E come se la cava una grande città come Milano? Molto bene, a giudicare dagli ultimi dati che arrivano; secondo le stime ogni milanese produce il 7,6% dei rifiuti in meno rispetto al 2008. Milano, insomma, si conferma una città virtuosa, anche grazie alle diverse imprese che negli ultimi anno hanno esteso il loro impegno di responsabilità e di sensibilizzazione nei confronti dei cittadini. E grazie anche ai cittadini che si sono dimostrati spesso in prima linea per la causa e che molte volte hanno dimostrato un grande senso civico a riguardo.

Aumentano anche, del 62% in nove anni, per l’esattezza, anche le iscrizioni all’Albo Nazionale dei gestori ambientali, di competenza della Camera di Commercio. Sono molte le imprese iscritte nella sola Lombardia; la città di Milano ne conta più di 8 mila, subito seguita da Brescia e Bergamo, che ne hanno rispettivamente 6 mila e 5 mila. Insomma, all’orizzonte si vedono i primi grandi passi, nella speranza che si faccia sempre di più e sempre meglio!

Si potrebbe pensare il contrario, dato che Milano è una città piuttosto grande, e invece il capoluogo meneghino sta dimostrando di essere molto attento e di impegnarsi seriamente quando si tratta di smaltire i rifiuti nel modo corretto. È importante adesso non fermarsi, continuare a mettere in pratica le buone abitudini a riguardo e incentivare il più possibile, diventando uno dei tanti buoni esempi da seguire, tante altre città italiane a fare lo stesso. Intanto, avanti così!

SalvaSalva

SalvaSalva

2,117 Visite totali, 3 visite odierne

Post correlati